Sicilia. Bellezza senza limiti.

Benvenuti in Sicilia, terra dalla storia millenaria, dal tocco barocco e dall’accoglienza generosa.
Questa regione sa essere autentica come lo sono i suoi sapori, semplici ma decisi: per scoprirlo basta assaggiare la tradizione siciliana in un piatto di Pasta alla Norma. Ma anche affascinante e misteriosa come i racconti di Camilleri che regalano trame appassionanti in grado di restituire un’immagine unica e pulsante di questa isola. Infine, sa parlare e accarezzare il cuore come i brani contenuti nella playlist Spotify Sicilia: il viaggio dei sensi.


L’estate in Sicilia profuma alla pasta alla norma. Un tripudio di gusto mediterraneo esaltato da ingredienti semplici che combinati danno vita a un gusto unico. Scopriamoli insieme.   

Ingredienti:
- Sedani Rigati 500 
- Melanzane 1 
- Ricotta di pecora150 g 
- Sale fino q.b. 
PER IL SUGO 
- Pomodori costoluti (varietà catanese, maturi) 1,5 kg 
- Aglio 4 spicchi 
- Sale fino q.b. 
- Basilico 1 mazzetto 
PER FRIGGERE 
- Olio extravergine d'oliva   

Cosa fare: 
Lavare, asciugare e tagliare la melanzana a fette di circa 8 mm. Cospargerle con il sale e lasciarle spurgare per almeno 15 minuti.  Nel frattempo, tagliare a metà i pomodori eliminando il picciolo. Trasferirli in seguito in un tegame con un pizzico di sale, 3 spicchi di aglio e un mazzetto di basilico. Lasciar cuore per circa 30 minuti a fiamma bassa, al termine dei quali togliere aglio e basilico. Trasferirli in un passaverdure e passarli. Trasferire la passata in una padella e unire con uno spicchio d’aglio e un rametto di basilico. Lasciare cuocere ancora per 40 minuti. Intanto, friggere le melanzane con l’olio extravergine a una temperatura di circa 170°-180° affinché risultino ben dorate. Infine, scolarle. Quando il sugo sarà denso, eliminare il basilico e aggiungere un cucchiaio dell’olio della frittura delle melanzane e un filo d’olio a crudo. Cuocere la pasta al dente, scolatela e trasferitela nel sugo. Saltare velocemente per condire. Guarnire il piatto con melanzane fritte, un’abbondante grattugiata di ricotta di pecora salata e una fogliolina di basilico. 


Non c’è viaggio più bello di quello che comincia con un libro. Lasciati travolgere dalle avventure del Commissario Montalbano che, si sa, non possono assolutamente mancare se si parla di Sicilia. Ti consigliamo, pertanto, la lettura di “La forma dell’acqua” di Andrea Camilleri, scrittore e sceneggiatore che pratica il giallo e l’intreccio con una facilità d’inventiva, un’ironia e un’intelligenza di scrittura che appartengono all’arte del raccontare.  


Un viaggio – quello in Nuovo Cinema Paradiso - nella Sicilia di Giuseppe Tornatore mostrata con gli occhi di un bambino, Salvatore. Un film per tutti coloro che hanno voglia di sporcarsi di semplicità, per chi desidera andare via da un posto solo per il piacere ritornare e ritrovarlo identico a come l’ha lasciato, ma anche per chi ha voglia di scoprire una terra dal fascino misterioso e selvaggio. 


Lasciati cullare dalle note dei cantautori siciliani per un viaggio al profumo di zagare, verso un mare incantevole, e città brulicanti di vita e di arte. Ascolta la nostra playlist Spotify Sicilia: il viaggio dei sensi.
Iscriviti alla nostra Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per rimanere aggiornato su tutte le nostre novità e promozioni.

Loading...

Dichiaro di aver letto l'informativa ed esprimo le seguenti preferenze: