Informazioni utili per vacanze in Mar Rosso

Aggiornato al 03/05/2022 
 
Obbligo mascherine FFP2/FFP3:
Vi comunichiamo che, a seguito del DECRETO-LEGGE 24 dicembre 2021, n. 221 art. 4, convertito con modificazioni dalla L. 18 febbraio 2022, n. 11 (in G.U. 18/02/2022, n. 41) l’uso delle mascherine FFP2 è reso obbligatorio su tutti i mezzi di trasporto. Per il vostro volo saranno quindi ammesse solo mascherine FFP2/FFP3; non saranno ammesse mascherine chirurgiche o non certificate (es. home made, lavabili, ecc.).
Ne sono esentati dall’utilizzo i bambini di età inferiore a 6 anni e persone affette da patologie certificate che non consentono l’utilizzo di mascherine FFP2/FFP3

A partire dal 1 marzo, pertanto, per l’ingresso in Egitto si dovranno seguire le regole previste dalle autorità Egiziane  cosi come riportate nel sito viaggiaresicuri.it e su visitegypt.gov.eg

ENTRATA IN EGITTO 

Tutti i viaggiatori (superiori ai 6 anni di età) che sono in possesso di un certificato di vaccinazione per COVID19 (Green Pass) sono esentati dall’obbligo di presentare il PCR negativo o il test antigenico negativo qualora siano rispettate le seguenti condizioni:
- il certificato deve essere rilasciato da un laboratorio accreditato nel Paese dove è stato eseguito il vaccino;
- il certificato deve disporre di un codice a barre QR e non contenere abrasioni, cancellazioni o aggiunte;
- devono essere già passati 14 giorni dall’inoculazione della seconda o terza dose di vaccino Pfizer, Moderna, AstraZeneca e comunque il Green Pass deve essere in corso di validità; Sputnik o 14 giorni dalla data di inoculazione dell’unica dose di Johnson & Johnson.

Non è riconosciuta invece una dose di vaccino né la circostanza di aver già contratto il COVID19 o di esserne guariti   

I viaggiatori (superiori ai 12 anni) che non possono esibire un certificato di vaccinazione (per completamento ciclo vaccinale) dovranno presentare in partenza un test PCR (tampone molecolare) negativo al COVID-19 effettuato entro le 72 ore precedenti all’orario previsto di partenza del volo OPPURE di un certificato di test antigenico (tampone rapido) negativo effettuato entro le 24 ore precedenti l’orario di partenza del volo.
I certificati per essere accettati devono rispondere ai seguenti requisiti:
devono includere la data e l’ora del prelievo che faranno fede per il conteggio delle 72 o delle 24 ore;
devono essere rilasciati da un laboratorio autorizzato nel Paese di provenienza e riportarne il timbro. Non devono contenere abrasioni, cancellazioni o aggiunte. In alternativa, i certificati possono contenere un “QR code”, invece del timbro del laboratorio, che permetta di verificare quale sia l’ente che li ha rilasciati;
devono menzionare il tipo di campione preso per l’analisi;
▪ devono indicare che la tipologia di analisi effettuata è RT – PCR nel caso di test PCR (tampone molecolare);
devono essere redatti in lingua inglese o araba.
La compagnia aerea è responsabile per il controllo dei certificati, che effettua già al momento del check in e può quindi rifiutare l’imbarco, qualora i medesimi certificati non rispondano ai requisiti stabiliti dalle autorità egiziane. I bambini al di sotto dei 12 anni sono esclusi da tale obbligo. I passeggeri che atterrano negli aeroporti di Hurgada, Marsa Alam, Sharm El-Sheikh e Taba, qualora sprovvisti di certificato, potranno effettuare il tampone all’arrivo in aeroporto.fonte https://ambilcairo.esteri.it/ambasciata_ilcairo/it/ambasciata/news/dall-ambasciata/nuovo-coronavirus-covid-19-come.html

La Repubblica araba d'Egitto ha introdotto un modulo di dichiarazione sanitaria obbligatoria per tutti i viaggiatori che entrano nel Paese; si consiglia a tutti i viaggiatori di registrarsi sul sito visitegypt.gov.eg e di compilare il predetto modulo prima della partenza. In alternativa le compagnie aeree chiederanno di compilare il formulario cartaceo fornito a bordo dell’aereo o nei documenti del tour operator, denominato "declaration form".

RIENTRO IN ITALIA 

La disciplina generale italiana per gli spostamenti da/per l’estero è contenuta nell’Ordinanza 22 febbraio 2022, prorogata dapprima con l'Ordinanza 29 marzo 2022 e poi con l'Ordinanza 28 aprile 2022 (quest'ultima in vigore dal 1 al 31 maggio 2022).

I passeggeri che saranno partiti per l'Egitto, per  il rientro nel territorio Italiano, dovranno trovarsi  in assenza di sintomi ed in possesso di  una tra le seguenti certificazioni

a. Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMAeffettuata da meno di 9 mesi (Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)

b. Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMA e dose di richiamo (cd. booster), in formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane

c. Guarigione da COVID-19da meno di 6 mesi (formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)

d. Risultato negativo di test molecolare condotto con tampone nelle settantadue (72) ore prima dell’ingresso in Italia o test antigenico condotto con tampone nelle quarantotto (48) ore prima dell’ingresso in Italia.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni da a) a d), l’ingresso in Italia è possibile ma con obbligo di quarantena presso il proprio domicilio, per un periodo di cinque (5) giorni, con l'obbligo di sottoporsi a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, alla fine di detto periodo.

Le certificazioni da a) a d) possono essere esibite in formato digitale o cartaceo.

I minori al di sotto dei 6 anni di età possono entrare in Italia senza ulteriori formalità e sono sempre esentati dall’obbligo di test molecolare o antigenico.

Dai 6 ai 12 anni, per rientrare in Italia, sarà necessario presentare un Green Pass Attivo ottenuto per completamento del ciclo Vaccinale o per i casi descritti ai precedenti comma a), b) c-bis). In questo caso il regolamento Egiziano per l'ingresso in Egitto (che prevede l'esenzione del Green Pass da completamento del ciclo vaccinale o del test per i bambini under 12) differisce da quella Italiana che prevede per il rientro in Italia  l'esenzione totale solo per i bambini under 6. Pertanto per i bambini da 6 anni compiuti, per il rientro in Italia ed in assenza del Green Pass base, sarà necessario presentare il test come previsto dal precedente paragrafo.

Si precisa che il Regolamento del 14 giugno 2021 n.953 ha stabilito, quale periodo in cui è previsto il possesso delle certificazioni verdi Covid-19, l’arco temporale dal 1 luglio 2021 al 30 giugno 2022. Ne discende che in prossimità e/o dopo tale data gli Stati Membri dovranno decidere se togliere definitivamente le restrizioni e la necessità di un certificato vaccinale per gli spostamenti o prorogare le misure relative alla sicurezza delle persone nella libera circolazione.
Iscriviti alla nostra Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per rimanere aggiornato su tutte le nostre novità e promozioni.

Loading...

Dichiaro di aver letto l'informativa ed esprimo le seguenti preferenze: