Nicolaus, protagonista di Saleforce Basecamp Milan: sul palco con Inter, Lamborghini e Massimo Bottura per raccontare la rivoluzione digitale del gruppo

Milano, maggio 2019 – Grande attenzione ieri e molti applausi per l’intervento del presidente di Nicolaus Roberto Pagliara da parte della platea di 5000 persone raccolta nella Keynote Room, arena principale di Salesforce Basecamp Milan, evento, che ha avuto luogo al MICO Centro Congressi, dedicato agli ultimi trend in fatto di business technology e innovazione, organizzato da Salesforce, piattaforma leader mondiale per la gestione del CRM.

Preceduto da Luca Danovaro, Chief Marketing Officer di F.C. Internazionale, e da Federico Foschini, Chief Commercial Officer di Automobili Lamborghini, Roberto Pagliara è salito sul palco, nell’evento clou della fitta agenda di Salesforce Basecamp Milan, dedicato ai Trialblazers italiani, i pionieri di una nuova era aziendale, per raccontare il processo di digitalizzazione intrapreso dal gruppo Nicolaus che ha rivoluzionato l’approccio ai processi lavorativi.

“Passare, nell’arco di due anni, dall’essere parte del pubblico a salire sul palco principale di un evento come il chapter italiano di Salesforce Basecamp, parlando di noi a 5.000 persone dopo il Chief Marketing Officer di F.C. Internazionale, il CFO di Autombili Lamborgini e subito prima di Massimo Bottura è motivo per tutta l’azienda di grande orgoglio. Essere stati scelti, accostandoci a realtà e nomi così importanti, in qualità di case history di successo, è un importante riconoscimento dello sforzo che, pionieristicamente nell’ambito panorama turistico italiano, abbiamo intrapreso per modificare integralmente il nostro modo di rapportarci al lavoro attraverso la digitalizzazione”, commenta Roberto Pagliara, presidente Nicolaus.

A chiudere la sessione che ha visto il presidente di Nicolaus tra i suoi quattro protagonisti, l’intervento dello chef Massimo Bottura, ospite speciale della giornata, in qualità di straordinario innovatore, inserito nella lista dei “The 100 most influential” del settimanale americano “Time”.

“Questo cambiamento ci ha permesso di essere al passo con i ritmi serrati dell’Industria 4.0, costruendo un ponte verso il tour operating del futuro attraverso esperienze sempre più interconnesse e l’implementazione di nuove competenze che ci permettono di avere una nuova visione del business al servizio della distribuzione e dei clienti finali. Grazie a questo, su entrambi i fronti, siamo in grado di costruire le esperienze uniche, personalizzate e veloci che ADV e clienti si aspettano. Per stare sul mercato oggi non si può più prescindere dall’integrare con rapidità e precisione processi data driven nelle strategie di business abituali: è fondamentale per comprendere gli scenari in continuo cambiamento ed essere in grado di rispondere in tempo reale. E noi, con grande soddisfazione di tutta le persone che lavorano con noi, lo stiamo facendo”, conclude Roberto Pagliara.