Covid-19: Informativa sulla gestione delle prenotazioni

Aggiornamento del 20 maggio 2020

Caro Cliente,

con questa ulteriore comunicazione la ns. azienda fornisce tutte le informazioni relative alla gestione delle restituzioni conseguenti gli annullamenti dei pacchetti turistici, a causa dell’emergenza sanitaria determinata dal Coronavirus, in base ai riferimenti normativi della legge nr. 27 del 24 aprile 2020 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”. *

 

GESTIONE DELLE PRENOTAZIONI IN ESSERE

Per le partenze dal 10 Marzo al 17 Maggio valgono le disposizioni contenute negli avvisi precedenti, valide al momento della richiesta di eventuale rescissione del contratto di viaggio.

1. Pacchetto turistico con Nicolaus Tour (valido quindi per i marchi Nicolaus Club, Valtur, Raro e Selection By Nicolaus) con partenza dal 18 Maggio al 03 Giugno 2020

a) Nel caso di prenotazione interamente saldata, Nicolaus Tour emetterà un voucher per l’importo effettivamente incassato, anche per il tramite dell’agenzia di viaggi intermediaria. 

b) Nel caso di prenotazione non interamente saldata, Nicolaus Tour emetterà sempre un voucher per l’importo effettivamente incassato, anche per il tramite dell’agenzia di viaggi intermediaria. 

 

2. Partenze dal 04 Giugno e con ritorno entro il 14 Giugno (solo in alcuni casi entro il 21 Giugno)

Non sussistono, allo stato, ulteriori misure di restrizione sulla mobilità interregionale disposte dall’Autorità Governativa secondo i decreti succitati, al netto di eventuali disposizioni più restrittive che potrebbero essere emesse dalle singole Regioni secondo quanto disposto dall’ultima Conferenza Stato-Regioni. Tuttavia, Nicolaus Tour accoglierà la richiesta di spostamento della prenotazione in data successiva ma sempre compresa nell’anno 2020, senza applicazione di spese di variazione ed accetterà inoltre l’eventuale richiesta del cliente di rescissione del contratto, prevedendo l’emissione di voucher per l’importo incassato, a titolo di rimborso, come previsto dall’art. 88bis della legge nr.27/20.

 

3. Pacchetti turistici con destinazione uno Stato Estero

Saranno, inoltre accettate le richieste di rescissione dei contratti relativi a pacchetti turistici con destinazione gli Stati Esteri che hanno attualmente in vigore Restrizioni per l’accesso dei turisti di nazionalità italiana e sino alla data di cessazione di tali restrizioni (se già nota). Ove tale data non fosse nota ed unicamente in relazione a partenze verso quei Paesi, al momento verranno trattate le richieste di rescissione del contratto sino al rientro del 29 Giugno. Tali richieste saranno trattate secondo il comma 7 dell’art. 88 Bis della predetta legge nr.27 del 24/4/2020, ovvero con l’emissione di voucher per gli importi effettivamente incassati.

 

EMISSIONE DEL VOUCHER E SUO UTILIZZO

La modalità di emissione dei voucher sarà gestita sempre per il tramite delle agenzie di viaggi intermediarie. Il voucher sarà utilizzabile per nuove prenotazioni con validità di 12 mesi dalla data di emissione. Per facilitare l’utilizzo dello stesso, sarà possibile applicarlo indistintamente su tutti i marchi e linee prodotto della programmazione Nicolaus, Valtur e Raro, sino alla concorrenza dell’importo. Sarà cumulabile con le offerte da catalogo e con altre iniziative promozionali eventualmente in corso al momento della prenotazione. Nel caso la nuova prenotazione dovesse essere di importo inferiore al valore del voucher, Nicolaus Tour emetterà un nuovo voucher per la differenza da utilizzarsi per una o ulteriori prenotazioni per partenze entro la data riportata nel primo voucher.

MODALITA’ DI CONSEGNA DEL VOUCHER. 

Tutti i vouchers emessi, nel caso di vendite intermediate tramite le Agenzie di viaggi, dovranno essere ritirati – anche con modalità telematiche (consegna tramite e-mail) presso le stesse agenzie.

Ai fini della garanzia al viaggiatore contro il rischio di insolvenza o fallimento dell’organizzatore e/o del venditore, varranno le norme di legge di cui all’art. 47 comma 2, Codice del Turismo, pertanto i soggetti giuridici (Assicurazioni, Società Consortili, Fondi) rispettivamente garanti dell’organizzatore e del venditore per il caso di insolvenza o fallimento, risponderanno nei confronti del viaggiatore ciascuno nei limiti delle somme imputabili al soggetto da essi garantito.    

Per aggiornamenti in tempo reale sulle destinazioni del vostro futuro viaggio Vi invitiamo a visitare il sito del Ministero degli esteri ViaggiareSicuri.it per verificare tutte le informazioni di vostro interesse. 

Sempre nel rispetto delle attuali restrizioni su tutto il territorio nazionale imposte ai cittadini e che ovviamente coinvolgono anche tutti i nostri collaboratori, assicuriamo comunque massima assistenza ai nostri clienti, garantendo l’operatività degli uffici. Siamo a vostra disposizione, assieme agli agenti di viaggio ns. colleghi, per qualsiasi ulteriore chiarimento. 

Nicolaus Tour S.r.l

_______________________________________________________________________________________

 

* Cornice normativa

I decreti legge nr. 6 (già convertito in legge con successiva abrogazione parziale), nonché 19,33 del 2020 recano misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19

La legge nr. 27 del 24 aprile 2020, inoltre, ha convertito il decreto legge del 17 marzo 2020 n. 18 recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 ed ha ulteriormente prorogato i termini per l’adozione di decreti legislativi sul medesimo argomento.

Nella stessa legge nr.27 del 24 Aprile 2020 sono contenuti ulteriori approfondimenti del predetto Decreto, assieme a chiarimenti essenziali (all’art. 88 Bis) sulle modalità di trattamento dei pacchetti e soggiorni turistici da effettuarsi nel periodo della emergenza.

Il DPCM del 17/5 ha confermato, tra le altre restrizioni già contenute in quello del 26/4, anche l’impossibilità alla mobilità interregionale sino al 3/6 p.v. se non per comprovate motivazioni di ordine lavorativo, situazioni di necessità o legate alla salute. Non sono ancora consentiti viaggi per svago o per turismo.

Alla luce di quanto sopra descritto ed ai sensi dell’art 88 bis della legge nr.27 del 24/4/2020 (conversione del DL nr. 18), Nicolaus tour tratterà le cancellazioni di tutti i pacchetti e soggiorni turistici, prenotati nelle date comprese dalle restrizioni imposte dalle Autorità Governative italiane o estere, mediante l’emissione di voucher a titolo di rimborso di quanto incassato per il tramite delle dalle Agenzie di Viaggio, mandatarie del viaggiatore. 

Il rimborso tramite voucher dovrà sempre avvenire entro 60 gg. dalla richiesta di rescissione del contratto di viaggio ad opera del cliente o dell’organizzatore; tale procedura si rende necessaria poiché risulta essere l’unico strumento in grado di offrire la garanzia al viaggiatore a veder riconosciuto il valore monetario del viaggio acquistato. La richiesta di restituzione del denaro versato non è infatti perseguibile in quanto l’attuale grave situazione di blocco totale della produzione economica, ha portato le Aziende ad un significativo arresto di liquidità, conseguente alla mancata operatività. Infatti, le somme versate dai viaggiatori per l’acquisto dei pacchetti turistici, non rimangono nella disponibilità del Tour Operator, ma vengono impiegate per dare seguito alle richieste di prenotazione e relativo pagamento, dei servizi che compongono il pacchetto stesso. 

Di fronte quindi alla materiale impossibilità di retrocedere le somme incassate ed utilizzate, i Tour operator mantengono fermi i diritti dei viaggiatori a realizzare il loro viaggio, non appena la attuale situazione di emergenza sanitaria sarà cessata. 

L'emissione dei voucher previsti dal presente articolo assolve i correlativi obblighi di rimborso e non richiede alcuna forma di accettazione da parte del destinatario.

Le disposizioni di cui all’art. 88 bis della predetta Legge nr. 27 del 24/4/2020 costituiscono, per lo Stato Italiano, norme di applicazione necessaria, ossia disposizioni il cui rispetto, nel quadro del diritto comunitario, è ritenuto cruciale da un Paese per la salvaguardia dei suoi interessi pubblici, al punto da esigerne l’applicazione a tutte le situazioni che rientrino nel loro campo d’applicazione, qualunque sia la legge che regola il contratto.

In considerazione, poi, delle necessità organizzative di ciascun viaggiatore, legate alla pianificazione delle ferie, degli impegni familiari e di ogni altra circostanza, il buono – avendo validità di un anno dall’emissione – potrà certamente essere coniugato alle esigenze sopra indicate.